Tipi di ustioni e loro caratteristiche (con immagini)

3900
Sherman Hoover

Il tipi di ustioni Possono essere classificati in base alla loro profondità, gravità e agenti che li hanno causati. Un'ustione è definita come una lesione che colpisce i vari strati della pelle dopo essere entrati in contatto con un pericoloso agente esterno. Queste perdite di sostanza dalla superficie corporea possono essere prodotte da diversi agenti (calore, freddo, elettricità, sostanze chimiche o radiazioni).

La pelle è l'organo più esteso del corpo umano, può essere influenzata in diversi modi poiché è la parte del corpo più esposta. Pertanto, è comune subire vari tipi di lesioni al suo interno. Uno dei più gravi possono essere le ustioni. 

Le ustioni sono uno degli incidenti più frequenti che esistono. Possono essere molto gravi e persino rendere incapace una persona o portare alla morte. Secondo i dati degli studi su questo tipo di lesioni, almeno l'85% di essi potrebbe essere evitato. 

Una persona che ha subito un'ustione si evolverà in base a vari elementi. L'agente eziologico della lesione, il tempo di esposizione, la sua intensità, l'età e le malattie che il paziente presenta, avranno una grande influenza sul tempo di guarigione delle ferite. In molti casi può verificarsi la morte cellulare del tessuto organico o addirittura la morte della persona colpita.

Le ustioni possono essere classificate in diversi modi: secondo la loro profondità, secondo la loro gravità e secondo i loro agenti causali.

Indice articolo

  • 1 Tipi di ustioni in base alla loro profondità
    • 1.1 Ustione di primo grado
    • 1.2 Ustione di secondo grado
    • 1.3 Ustione di terzo grado
  • 2 Secondo il criterio di gravità
    • 2.1 Ustioni minori
    • 2.2 Ustioni moderate
    • 2.3 Gravi ustioni
  • 3 Secondo le sue cause
    • 3.1 Ustioni termiche
    • 3.2 Ustioni elettriche
    • 3.3 Ustioni chimiche
    • 3.4 Ustioni da radiazioni
  • 4 Riferimenti

Tipi di ustioni in base alla loro profondità

In base alla penetrazione dell'agente esterno sulla pelle, le ustioni possono essere classificate in tre tipi: primo grado, secondo grado e terzo grado. Ciascuno di essi dipende dall'intensità dell'effetto dell'agente, nonché dalla durata dell'esposizione..

Ustione di primo grado

Questo è il tipo di ustione meno grave. Colpisce solo l'epidermide, che è lo strato superiore della pelle. Questa lesione consiste in un eritema doloroso e non è essudativa, cioè non esce attraverso i pori o le fessure, nessuna sostanza liquida o viscosa. Inoltre non ci sono vesciche o vesciche.

I sintomi delle ustioni di primo grado includono arrossamento della pelle, secchezza, gonfiore nella zona interessata e dolore. Pochi giorni dopo l'infortunio, appare il ridimensionamento e l'ustione rischia di lasciare aree iperpigmentate.

La sua guarigione è spontanea nel corso di 3-4 giorni e non lascia cicatrici. Questo tipo di lesione è solitamente causato da un'esposizione prolungata al sole, raggi infrarossi o dal contatto con liquidi caldi o oggetti come piatti, stufe, legna da ardere, tra gli altri per un tempo molto breve.

Ustione di secondo grado

Questi tipi di ustioni sono più gravi delle precedenti, poiché colpiscono non solo l'epidermide ma anche lo strato intermedio della pelle, il derma. A seconda della loro penetrazione possono essere classificati in due tipi.

Il primo è l'ustione superficiale di secondo grado, chiamata derma superficiale. Questo distrugge l'epidermide più il derma superficiale e produce vesciche. Quando viene rimosso, la sua base è rosso vivo, mostra essudato di siero in eccesso, sbianca sotto pressione, è estremamente sensibile al tatto e doloroso. Guarisce spontaneamente in circa tre settimane e spesso lascia una cicatrice.

Il secondo è l'ustione profonda di secondo grado, chiamata derma profonda. Questo distrugge l'epidermide e il derma e produce anche vesciche..

La superficie bruciata è bianca o grigia, ha meno essudato, è dolorosa ma in misura minore rispetto alla precedente e alcune zone possono aver perso sensibilità. La guarigione in questo caso è molto più lenta e può richiedere più di un mese per guarire. Lascia una cicatrice.

Altri sintomi di ustioni di secondo grado, in generale, includono arrossamento della pelle, aspetto lucido dovuto alla fuoriuscita di liquido, possibile perdita di parti della pelle, aumento dell'edema e sensibilità all'aria..

Questo tipo di ustioni può essere causato dal contatto con liquidi molto caldi come olio o acqua, dall'esposizione a fiamme, tra gli altri..

Ustione di terzo grado

Questo è il tipo più grave di ustione. Questa lesione non solo distrugge il tessuto, ma attraversa anche l'intero spessore della pelle. Ferendo i tre strati della pelle, è noto come un'ustione totale.

Può persino bruciare muscoli, grasso, vasi sanguigni, tendini o ossa. Può essere così grave da distruggere la capacità della pelle di rigenerarsi. E potrebbero anche essere indolori, perché i nervi sono resi inutili.

In questo caso, la pelle ha un aspetto biancastro o carbonizzato, non si formano vesciche e appare secca e gonfia. Questo tipo di lesione lascia sempre cicatrici nella zona interessata, che possono essere irregolari con parti atrofiche, ipertrofiche o cheloidi..

Queste ustioni possono anche richiedere innesti cutanei. Possono essere causati dal fuoco, dall'esposizione prolungata a liquidi caldi, dal contatto con oggetti caldi, dall'elettricità o dagli acidi..

Secondo il criterio di gravità

A causa della complessità di questo tipo di lesione, è necessario che esistano vari criteri di classificazione e orientamento.

A seconda della loro profondità, possono essere di primo, secondo e terzo grado, ma in base all'entità di queste lesioni nel corpo, possono essere classificati in tre modi diversi: minori, moderati e gravi.

Piccole ustioni

Le ustioni minori sono tutte lesioni di primo grado. Ma in questa categoria rientrano anche le lesioni di secondo grado di tipo superficiale, ma solo quelle con estensione inferiore al 15% negli adulti e inferiore al 10% nei bambini.

Le ustioni minori includono anche quelle classificate come profonde di secondo e terzo grado che hanno un'estensione inferiore all'1%, sebbene ciò possa dipendere dalla loro posizione.

Ustioni moderate

Le ustioni moderate sono tutte classificate come superficiali di secondo grado. Ma solo quelli con una lunghezza compresa tra il 15% e il 30%. Sono inclusi anche tutti quelli di secondo o terzo grado con estensione inferiore al 10%, nonché tutti quelli che sono stati causati da agenti chimici o elettrici..

Gravi ustioni

Questa categoria include tutte le ustioni superficiali di secondo grado di lunghezza superiore al 30%. Sono inclusi anche tutti i tipi profondi di secondo grado e quelli di terzo grado con estensione superiore al 10%. Tutte le ustioni che sono accompagnate da lesioni respiratorie significative sono classificate come lesioni gravi..

Secondo le sue cause

Ustioni termiche

Questa è la causa più comune di ustioni, con circa il 90% dei casi che si verificano. Sono dovuti al contatto con qualsiasi fonte di calore esterna che può aumentare la temperatura della pelle come liquido bollente, fuoco, metalli caldi e vapore. Questo tipo di ustione fa sì che le cellule dei tessuti muoiano o si carbonizzino..

In questo tipo di ustioni, la fonte di calore può essere umida o secca. Nel primo caso, sono causati da liquidi caldi come acqua bollente, vapore, oli, tra gli altri. La gravità di queste lesioni dipende da diversi aspetti: temperatura, tempo di esposizione e area del corpo interessata.

In caso di calore secco, le ustioni sono causate da fiamme, braci, stufe, esplosioni di gas, metalli caldi, tra gli altri. Anche le scottature causate dalle radiazioni ultraviolette possono rientrare in questa categoria..

Ustioni elettriche

Questo è il tipo di ustione causata dalla corrente elettrica, alternata o continua. Tuttavia, in questo caso tendono a predominare quelli prodotti dalla corrente alternata poiché è quello utilizzato nell'ambiente domestico..

Le lesioni che producono questo tipo di ustioni hanno caratteristiche speciali, soprattutto perché il danno spesso non è evidente. Ed è che sebbene la pelle possa avere un aspetto normale, può nascondere gravi lesioni muscolari. Questi tipi di ustioni sono sempre gravi.

Vale la pena notare che la gravità di queste lesioni dipenderà dalle caratteristiche della corrente elettrica come l'intensità in ampere, il percorso della corrente, il tempo e l'area di contatto, la resistenza dei tessuti e, ovviamente, il tipo di corrente: alternata o continua. Il primo è a bassa tensione e per uso domestico, mentre il secondo è ad alto voltaggio e per uso industriale..

Ustioni chimiche

Questo tipo di ustione si verifica quando il corpo entra in contatto con sostanze irritanti, fisiche o per ingestione. A contatto con la pelle, queste sostanze chimiche possono causare varie reazioni nel corpo. E nel caso in cui la sostanza venga ingerita, la lesione può verificarsi negli organi interni.

Spesso si verificano ustioni chimiche dal contatto con acidi e basi. Questo tipo di lesione è chiamata ustioni caustiche. Queste sostanze chimiche possono causare ustioni molto gravi e possono verificarsi ovunque vengano manipolati materiali chimici..

I prodotti più comuni che causano questo tipo di ustioni sono l'acido della batteria dell'auto, i prodotti per la pulizia, la candeggina, l'ammoniaca, i prodotti per la pulizia utilizzati dai dentisti e i prodotti utilizzati nella clorazione delle piscine, tra gli altri..

Ustioni da radiazioni

Un'altra delle ustioni più comuni sono quelle causate dalle radiazioni, come i raggi X o i raggi ultravioletti. Il danno ai tessuti è dovuto specificamente all'esposizione a radiazioni ionizzanti.

Questo tipo di esposizione, quando si verifica in dosi elevate, può ridurre la produzione di cellule del sangue, danneggiare il tratto digerente e danneggiare il cuore, il sistema cardiovascolare, il cervello e la pelle. Può anche aumentare il rischio di cancro.

Le lesioni cutanee dovute alle radiazioni presentano sintomi come prurito, formicolio, arrossamento della pelle e gonfiore dovuto all'accumulo di liquidi.

A seconda dell'area interessata e del tempo di esposizione, possono verificarsi altri sintomi. D'altra parte, queste lesioni possono comparire poche ore dopo l'esposizione o anche diversi giorni dopo..

Riferimenti

  1. Gestione delle ustioni, classificazione / The Interactive Doctor Rosa Píriz Campos. Accesso 9 gennaio 2017.
  2. Tipi di ustioni / salute quotidiana. Accesso 8 gennaio 2017.
  3. Ustioni / Enciclopedia medica / MedlinePlus. Accesso 9 gennaio 2017.
  4. Francisco Lorenzo Tapia. Assistenza infermieristica nell'unità ustioni. Editoriale Vértice S.L. 2008: 78-138.
  5. Ustioni causate da agenti chimici / Quaderni di chirurgia / Rivista elettronica UACh. Osvaldo Iribarren B e Claudio González G. Accesso 9 gennaio 2017.

Nessun utente ha ancora commentato questo articolo.