Quali sono i modi per separare i rifiuti?

2432
Simon Doyle

Rifiuti separati è uno dei compiti più importanti per generare un processo di riciclaggio efficiente. Quasi tutte le attività umane generano rifiuti. La corretta separazione e classificazione di questi rifiuti si tradurrà in uno spazio più pulito e in un rapporto più sano tra l'ambiente e gli esseri umani..

Paesi come Germania, Stati Uniti, Finlandia e Regno Unito hanno programmi di riciclaggio a cui le comunità partecipano attivamente; Questo li ha portati ad essere nazioni i cui abitanti hanno ottime abitudini di riciclaggio..

Ma, oltre a questo, hanno una tecnologia avanzata che consente di separare in modo ottimale i rifiuti industriali.

I metodi sono variabili: alcuni usano principi magnetici, altri funzionano attraverso grandi filtri e altri ancora danno la priorità al lavoro. In ogni caso, l'obiettivo finale è promuovere il riutilizzo dei rifiuti e favorire un migliore utilizzo delle risorse.

Principali modi / modi per separare i rifiuti

Dal più vecchio al più recente, l'industria della raccolta differenziata offre diverse opzioni per classificare i materiali e promuovere un migliore utilizzo delle risorse.

I tempi attuali hanno reso la raccolta differenziata sempre più sofisticata e richiede un minore impegno umano, aumentando anche la qualità del risultato..

Di seguito sono riportati alcuni dei modi per separare i rifiuti attualmente utilizzati nel settore:

Manuale

La raccolta manuale dei rifiuti è il metodo più laborioso. La struttura che viene utilizzata è solitamente un nastro scorrevole attraverso il quale circolano i rifiuti, e ci sono operai posizionati su ogni lato del nastro che separano manualmente gli elementi desiderati da quelli indesiderati..

La velocità di movimento del nastro dovrebbe consentire ai lavoratori di smistare i rifiuti senza problemi.

Sebbene questo sia un metodo che funziona da molto tempo, le nuove tecnologie hanno lasciato il posto a sistemi più moderni in cui le macchine hanno un ruolo maggiore nel processo di separazione dei rifiuti..

Tramite vagliatura o setacciatura

Questo modo di separare i rifiuti si basa sull'idea di un setaccio o di un colino. Consiste fondamentalmente nell'utilizzo di strumenti che consentono la separazione dei rifiuti di grandi dimensioni da quelli piccoli.

Sono state realizzate diverse tipologie di macchine che consentono questa lavorazione: sono cilindriche, a tavola o con file rotanti; in tutti i casi le macchine hanno delle piccole aperture o fori attraverso i quali escono i residui più piccoli.

Questo metodo di separazione dei rifiuti viene utilizzato quando i materiali da classificare sono ovviamente di dimensioni diverse..

Magnetico

Quando sono presenti oggetti metallici, i detriti vengono solitamente separati magneticamente. Le macchine hanno superfici magnetizzate, fisse o mobili, che attirano i materiali ferrosi e li separano dal resto dei rifiuti..

Esistono diversi metodi di separazione magnetica dei rifiuti: ad esempio, esistono delle bande magnetiche che vengono posizionate sui nastri che trasportano i rifiuti; gli oggetti metallici rimangono attaccati e separati dal resto del materiale.

Esistono anche fusti che hanno una sezione magnetizzata e un'altra no, che consente agli oggetti metallici di aderire all'area magnetica del tamburo e, quando raggiungono l'area non magnetica, vengono rilasciati e cadono in depositi..

Dalle correnti parassite

Il metodo a correnti parassite di separazione dei rifiuti, o "correnti parassite", viene utilizzato per separare i metalli non ferrosi (metalli che non hanno ferro, come alluminio, magnesio, rame, argento, stagno o piombo) da altri materiali che non hanno non condurre l'elettricità.

Il processo consiste in: la velocità del rotore della macchina genera una corrente che carica i metalli non ferrosi; questa corrente genera un campo magnetico che respinge i metalli dalla fascia attraverso la quale circolavano e li getta in un predeterminato deposito.

I materiali non metallici continuano a scorrere lungo la cintura e cadono in un altro contenitore.

Dai sensori

Un altro modo per separare i rifiuti è attraverso i sensori. Questo metodo permette una classificazione più specifica perché permette di identificare colori, trame, forme e materiale di composizione degli elementi..

I rifiuti vengono analizzati da uno scanner, che individua le parti desiderate e le separa dal resto.

La tecnologia di separazione dei rifiuti tramite sensori può essere molto specifica, è stata addirittura considerata una valida opzione per separare i rifiuti riciclabili dai rifiuti organici.

Robotica

Le nuove tecnologie hanno favorito lo sviluppo di prototipi che consentono una separazione intelligente dei rifiuti attraverso l'utilizzo di robot. Queste macchine hanno un tale livello di specificità ed efficienza, che facilitano la classificazione dei rifiuti e generano ottimi risultati..

L'azienda finlandese ZenRobotics è uno dei pionieri nello smistamento robotico dei rifiuti. Il suo sistema funziona così: il macchinario è dotato di sensori attraverso i quali promuove continuamente il flusso dei rifiuti e, grazie al suo software, può analizzare le informazioni rilasciate da questi sensori.

Una volta individuati gli elementi desiderati, il robot li prende e li posiziona in depositi separati dal resto.

Secondo l'azienda, questi robot sono diversi da quelli utilizzati nell'industria automobilistica, che sono programmati per eseguire gli stessi compiti e movimenti in modo continuo..

Nel caso dei robot utilizzati nella separazione dei rifiuti, hanno la capacità di apprendere e, inoltre, sono dotati di sensori associati al dolore, che permettono loro di avere riflessi che li fanno allontanare da oggetti che potrebbero danneggiarli.

Separare i rifiuti da casa

Nonostante le nuove tecnologie permettano una raccolta differenziata dei rifiuti industriali sempre più ottimale, resta comunque un punto di partenza necessario per differenziare i rifiuti da casa, cantieri o scuola.

La raccomandazione è che ogni persona, dalle proprie mansioni quotidiane, separi correttamente i rifiuti e li collochi nei luoghi destinati al suo stoccaggio e successivo processo di riciclaggio..

Si consiglia di separare i rifiuti in quattro gruppi: carta e cartone, plastica, vetro e metallo; pulirli e asciugarli molto bene e comprimerli il più possibile. Questa azione faciliterà notevolmente il processo di separazione dei rifiuti industriali..

Riferimenti

  1. Capel, C. "Smistamento dei rifiuti - Uno sguardo alle tecniche di separazione e smistamento nel mercato europeo di oggi". (1 luglio 2008) in Waste Management World. Estratto il 13 luglio 2017 da Waste Management World: waste-management-world.com
  2. Freyberg, T. "Rise of the Machines: Robot Recycling". (11 ottobre 2011) in Waste Management World. Estratto il 13 luglio 2017 da Waste Management World: waste-management-world.com
  3. "Smistamento robotico dei rifiuti" in ZenRobotics Estratto il 13 luglio 2017 da: zenrobotics.com
  4. "Corrente parassita" a Princeton Estratto il 13 luglio 2017 da: princeton.edu
  5. "Come vengono separati i rifiuti?" nella città di Buenos Aires Estratto il 12 luglio 2017 da: buenosaires.gob.ar
  6. Clarke, J. "Borse nere dentro, riciclato di qualità commerciale fuori". (1 settembre 2010) in Waste Management World. Estratto il 13 luglio 2017 da Waste Management World: waste-management-world.com.

Nessun utente ha ancora commentato questo articolo.