Come impostare le regole di coesistenza a casa?

2198
Jonah Lester

Il regole di convivenza in casa per i bambini sono essenziali per promuovere comportamenti positivi, evitare comportamenti negativi e crescere persone mentalmente e fisicamente sane.

In molte occasioni i nostri figli non hanno un buon comportamento a casa e non sappiamo quale sia il modo migliore per stabilire norme o limiti a queste azioni. Prevenire questo tipo di azione può aiutare a ridurre le successive situazioni di rischio o comportamenti inappropriati del minore sia nell'infanzia che nell'adolescenza.

Per vivere nella società, hai bisogno di regole. La famiglia è considerata il primo gruppo sociale a cui appartiene il bambino e come tale in cui inizia a convivere. Pertanto, deve essere incaricata di stabilire gli standard di comportamento per guidare il comportamento del bambino..

È importante avere una norma di convivenza a casa per i bambini?

Vivere in un mondo senza regole è impensabile da un punto di vista razionale, perché se non esistessero, tutto sarebbe caos e niente funzionerebbe a dovere. A casa, quando viviamo con un minore, dobbiamo stabilire regole che siano note e comprese.

Cioè, devono sapere quale linea non possono attraversare e se lo fanno, se quel comportamento scorretto avrà o meno una conseguenza..

Un bambino che cresce senza regole non imparerà a comportarsi in modo appropriato nel mondo che lo circonda, quindi i genitori sono incaricati di fornirgli queste informazioni..

Norme e limiti giocano un ruolo importante nel suo processo di adattamento e ambiente, poiché lo aiutano a determinare il suo modo di agire in tutte le situazioni che si presentano (Beato, 2008).

In questo articolo puoi saperne di più sul motivo per cui gli standard sono importanti.

Vantaggi della definizione degli standard

Ma ... ha qualche vantaggio stabilire degli standard a casa? Successivamente esporremo diversi:

  • Generano un senso di protezione e danno sicurezza al minore. Qualcosa che dobbiamo evitare è che il bambino sappia di avere una maggiore capacità decisionale rispetto ai propri genitori. Se vogliamo che nostro figlio ci rispetti, dobbiamo avere regole e limiti che lo faranno sentire al sicuro e protetto poiché saprà che i suoi genitori lo guideranno nel suo apprendimento..

Grazie a quanto sopra, il loro mondo sarà prevedibile e di conseguenza sicuro poiché hanno un orientamento che guida il loro comportamento..

  • Promuovono il rispetto per gli altri e insegnano comportamenti appropriati. Stabilendo delle regole, il bambino sa se il suo comportamento è appropriato o meno in ogni momento e le conseguenze che il mancato rispetto di una regola può avere. Stabilire limiti e norme è il modo in cui i genitori devono comunicare ai propri figli come dovrebbero comportarsi.
  • Li aiuta a mantenere in seguito buoni rapporti con i loro colleghi e con il mondo che li circonda. Anche se è vero che ai piccoli piace esplorare l'ambiente che li circonda, non importa quanto noi adulti diciamo loro, è qualcosa che devono fare da soli. Qui non è solo l'esplorazione del loro ambiente, ma anche il potere che i genitori hanno su di loro. L'esperienza insegnerà loro dove sono i limiti nella famiglia e più tardi negli altri loro contesti sociali come la scuola..
  • Mezzo di apprendimento per la vita adulta. Non possiamo dimenticare che sono bambini e che all'inizio è normale che sia difficile per loro seguire le linee guida. Pertanto, non possiamo arrabbiarci con lui / lei ma mantenere un atteggiamento calmo e mostrargli che non può fare ciò che vuole in ogni momento. Anche se potresti non crederci, un atteggiamento rilassato è più efficace delle urla e delle minacce, perché non possiamo dimenticare che questo atteggiamento e questa azione servono anche da modello e puoi imitarli quando devi risolvere i tuoi conflitti..

Sebbene all'inizio avranno bisogno delle regole da “imporre” su di loro, col tempo il bambino imparerà a mettere le proprie perché avrà già interiorizzato quando un comportamento è o non è appropriato (Beato, 2008).

Come possiamo applicare le regole a casa?

Lo spazio concesso ai bambini è condizionato da due aspetti: età e comportamento. Nel primo, l'età man mano che crescono la libertà che forniamo sarà maggiore. Nella seconda, a seconda del comportamento che presentano, la libertà che diamo loro può essere estesa o meno..

Se i nostri figli sono piccoli, dapprima gli verranno imposti regole e limiti, obbediranno loro non perché li vedano ragionevoli, ma perché sono loro imposti. Grazie a questo, imparerai che se li rispetti, arriverà un rinforzo positivo. Anche se all'inizio gli sono imposte e lui le obbedisce perché è così, dobbiamo seguire le regole ei limiti delle spiegazioni in modo che a poco a poco le capisca.

Si raccomanda di essere ricompensati se obbedisci alle regole, anche se quando le integri nel tuo comportamento dovrebbe essere ridotto. Una volta cresciuto il bambino, cercate di raggiungere un accordo sulle regole, non imporle, verranno imposte solo nel caso in cui non si raggiunga un accordo (Lentini e Fox (S / F).

La definizione degli standard implica un processo che viene specificato in diverse fasi:

  • Mantieni il controllo emotivo. I genitori devono essere calmi e controllati quando stabiliscono uno standard.
  • Valuta l'età e il grado di maturità dei bambini. Le regole devono avere caratteristiche diverse a seconda dell'età. Quando sono giovani, è sufficiente avere autorità. Più chiara è la regola, più sicuro avrà il bambino nel suo comportamento e nel suo rapporto con l'ambiente.

Quando i nostri figli raggiungeranno l'adolescenza, sorgerà il confronto con la norma ed è necessario essere in grado di argomentare le ragioni e mostrare la necessità della norma. Nell'adolescenza, è consigliabile negoziare regole accessorie, questo ci consentirà, da un lato, di raggiungere un grado accettabile di conformità e, dall'altro, di insegnare a nostro figlio a prendere decisioni ea considerare i pro ei contro di ciascuna opzione..

  • Pensa alla norma. Se i genitori hanno già valutato la necessità dello standard, è necessario concordarlo. È conveniente che i genitori analizzino congiuntamente il comportamento da attuare.
  • Comunica la regola. È importante trovare un momento adatto per parlare con loro e spiegare perché è necessario. Oltre alle conseguenze positive derivate dal loro rispetto e quelle negative se non vengono rispettate.
  • Avviare. È necessario rimanere fermi oltre a collaborare in quanto le norme vengono rispettate incoraggiando il minore ed evidenziando il rinforzo positivo.
  • Revisione e valutazione. L'assunzione delle regole e la loro osservanza da parte dei bambini richiede la concessione di un lasso di tempo (Madridsalud (S / F).

Tipi e caratteristiche degli standard

Ci sono molti tipi di regole che possono essere stabilite in famiglia. Di seguito presentiamo quelli che ne favoriscono la conformità al suo interno:

  • Tutte le regole che sono rivolte al minore devono essere alla loro portata per rispettarle e in base alla sua età, capacità e maturità.
  • Se il minore non comprende le regole, non sarà in grado di rispettarle, quindi devono essere comprensibili e chiare sin dal primo momento.
  • Indipendentemente dall'umore o da qualsiasi altro fattore, devi essere coerente con l'applicazione delle regole.
  • Le norme oi limiti che vengono stabiliti devono essere coerenti (Kast-Zahn (2002).

Inoltre, possiamo dividere le regole in:

  • Sono standard che si caratterizzano per essere molto chiari e di conformità obbligatoria. Ad esempio: non si attaccano agli animali, devono essere rispettati.
  • Sono più sfumati dei precedenti e devono essere numerosi e chiari. Alcuni aspetti possono essere negoziati. Ad esempio: l'orario di ritiro quando sei partito.
  • Sono usati per regolare la vita quotidiana in famiglia, possono anche essere negoziati. Ad esempio: aiutare nelle faccende domestiche ogni giorno (Kast-Zahn, 2002).

Cosa fare se alcune regole non vengono rispettate?

A volte le regole potrebbero non essere seguite. Per evitare che ciò accada, è importante che il bambino sappia perché deve rispettarli e il significato di ciascuno di essi..

Oltre ad analizzare le motivazioni che hanno portato alla sua inadempienza, qualora queste non risultassero ragionevoli, verrà applicata la conseguenza ritenuta opportuna dai genitori. Se vediamo che nel tempo il minore continua a violare questa regola, dovremo pensare a inasprire la punizione o cambiarla o, al contrario, cercare conseguenze più positive e attraenti.

In questo articolo puoi imparare come imporre punizioni in modo efficace.

A volte non siamo consapevoli delle nostre azioni come genitori o delle nostre reazioni quando nostro figlio ha infranto le regole. È importante che il mancato rispetto delle regole non provochi l'umiliazione o la squalifica del bambino, di conseguenza è importante che si trovi un luogo e un momento adatti per vedere la regola che è stata infranta e ricordare le conseguenze (proporzionali e invecchiare) deve aver violato la regola.

Conclusione

Come abbiamo visto, è importante che i nostri figli siano educati con norme stabilite e che durino nel tempo, cioè non siano variabili.

Nel caso in cui lo fossero, ciò influenzerebbe la loro vita quotidiana vivendo con l'ansia e l'incertezza di non sapere cosa succederà dopo un determinato comportamento e, a lungo andare, può diventare una sensazione di insicurezza.

Stabilire regole e limiti chiari e ben definiti influenzerà la tua vita e il tuo sviluppo in modo positivo. Se questo non viene rispettato, non sarà chiaro dove andare ed è da lì che inizierà la lotta con le regole che governano l'organizzazione del gruppo o della famiglia e di conseguenza porterà spesso a problemi di comportamento a scuola e al rifiuto da parte di gli studenti, i compagni di classe.

Come padri, madri ed educatrici dobbiamo essere consapevoli dei benefici che le regole hanno nella vita del minore e delle conseguenze che comporterebbero se non lo fossero. È anche importante che prestiamo attenzione a come le regole dovrebbero essere attuate perché a volte se non siamo persistenti possiamo ottenere l'effetto opposto a quello che vogliamo.

Infine, ricorda che i nostri figli imiteranno ciò che vedono di noi, quindi è importante che siamo sempre calmi nel caso in cui non rispettiamo nessuno di loro..

Riferimenti

  1. Beato, M. d. P. F. (2008). L'istituzione di norme e limiti nella famiglia. Innovazione ed esperienze educative.
  2. Guida ai regolamenti sulle case dei bambini inclusi gli standard di uguaglianza (2014). Dipartimento per l'istruzione
  3. Lentini R. e Fox L. (S / F). Guida alla routine familiare. Soluzioni positive per le famiglie. Centro sui fondamenti sociali ed emotivi per l'apprendimento precoce.
  4. Madridsalud (S / F). Regole e limiti. Guida per famiglie.
  5. Pearce, J. (1996). Buone abitudini e cattive abitudini: dalla vita familiare alla vita nella società.

Nessun utente ha ancora commentato questo articolo.