Lorazepam un tipo di benzodiazepina

4120
Alexander Pearson
Lorazepam un tipo di benzodiazepina

Uno degli stati d'animo più spiacevoli e, purtroppo, più diffusi ai nostri giorni è l'ansia. Grazie alla ricerca e allo sviluppo, abbiamo molte opzioni per ridurlo qualunque sia la sua causa..

La farmacologia, tra queste scienze, ha offerto diverse alternative per ridurre i livelli di ansia. Qui parleremo di cos'è il Lorazepam ea cosa serve, il farmaco per dormire meglio, alleviare la tensione nervosa e rilassare i muscoli.

Contenuti

  • Che cos'è Lorazepam?
  • A cosa serve Lorazepam?
  • Cosa c'è per sopportare l'assunzione di Lorazepam?
  • Quali sono i possibili effetti collaterali?
  • Interagisce con altri farmaci?

Che cos'è il lorazepam?

Il lorazepam appartiene al gruppo delle benzodiazepine, cioè è una sostanza sedativa psicotropa a breve durata d'azione. Ciò significa che i suoi effetti depressivi sul sistema nervoso sono a breve termine..

Il lorazepam aiuta ad aumentare l'attività del GABA, che è il neurotrasmettitore responsabile della regolazione dei livelli di ansia. Quindi questo farmaco aiuta a calmare la tensione nervosa grazie a questo.

È un farmaco potente che deve essere monitorato da un medico specialista. Viene somministrato per via orale e viene distribuito in scatole con nomi commerciali diversi o come bene generico. È disponibile anche in compresse da 1 mg o 2 mg..

Devi stare attento, perché può essere acquistato online negli Stati Uniti, ma questo tipo di medicinale acquistato online di solito contiene ingredienti pericolosi mescolati con i principi attivi o è distribuito da farmacie non autorizzate..

A cosa serve Lorazepam?

Il lorazepam è usato per trattare l'ansia o i disturbi del sonno. È un ansiolitico che ha effetti anticonvulsivanti e provoca il rilassamento muscolare. È prescritto solo per disturbi gravi, che implicano una limitazione dell'attività quotidiana del paziente.

Il trattamento con la dose più bassa possibile dovrebbe essere commentato e la sua durata dovrebbe essere breve, approssimativamente tra otto e dodici settimane per trattare l'ansia e circa 4 per trattare l'insonnia. In ogni caso, dovresti essere monitorato da un medico.

Viene utilizzato sia nelle malattie psicosomatiche che organiche, aiutando ad alleviare l'insonnia e l'ipermotività. Normalmente, il Lorazepam è consigliato solo per trattare l'ansia a breve termine, poiché il suo uso prolungato può causare importanti effetti collaterali.

Cosa c'è da sopportare nell'assunzione di Lorazepam?

Dobbiamo tenere presente che il Lorazepam è un tipo di benzodiazepina e che quindi può causare dipendenza dopo diverse settimane di trattamento. Pertanto, il trattamento deve essere il più breve possibile ed essere sempre prescritto da un medico..

Non dovremmo assumere più dosi giornaliere di quelle raccomandate. Ed è consigliabile prenderlo sempre prima di coricarsi, per i suoi effetti sedativi che ci aiutano ad addormentarci, ed evitare qualsiasi attività che richieda la nostra attenzione..

Il lorazepam è controindicato durante la gravidanza e l'allattamento, poiché può colpire il feto e il neonato. Inoltre, non è consigliabile consumarlo se abbiamo problemi respiratori, apnea notturna o qualche tipo di malattia ai reni o al fegato..

In generale, il trattamento non dovrebbe superare le 12 settimane poiché genera dipendenza nel consumatore, dobbiamo contare in questo periodo con il progressivo ritiro del farmaco. Consulta il tuo medico per farlo nel modo più efficace possibile.

Se non effettuiamo un ritiro progressivo e interrompiamo l'assunzione di Lorazepam da un giorno all'altro, potremmo manifestare sintomi fastidiosi come mal di testa, ansia, confusione, dolori muscolari ...

Quali sono i possibili effetti collaterali?

Sebbene l'ansia sia un problema frequente oggi e siamo abituati a vedere persone che assumono pillole, ricordiamo che l'uso di Lorazepam dovrebbe essere limitato nel tempo e dovrebbe essere controllato da un medico..

Il consumo di un farmaco di questo tipo, che pur non alterando eccessivamente la nostra vita quotidiana, può generare tolleranza e dipendenza nel nostro organismo. Ecco perché dobbiamo tenere conto degli effetti collaterali che può causare.

Questi effetti includono: affaticamento, debolezza muscolare, visione offuscata, secchezza delle fauci o gonfiore della lingua, cadute di pressione sanguigna, ipersensibilità cutanea, apatia o cattivo umore, problemi di concentrazione e memoria e impotenza sessuale o mancanza di desiderio..

Quindi fai attenzione a queste possibili reazioni avverse e consulta il tuo specialista se noti che potresti soffrirne in modo cronico o accentuato, il che ti impedisce di condurre una vita normale e porta più problemi che soluzioni.

Interagisce con altri farmaci?

L'assunzione di Lorazepam con altri farmaci che causano sonnolenza o respiro lento può causare effetti collaterali pericolosi o potenzialmente letali. Dobbiamo sempre consultare il medico prima di prendere sonniferi, per dolore, tosse o depressione e anche qualsiasi tipo di miorilassante.

Informare sempre il medico se stiamo seguendo un trattamento, soprattutto se si tratta di un medicinale: per curare l'ansia, un antidepressivo, un trattamento per malattie mentali, barbiturici, narcotici per il dolore o antistaminici.

Come puoi vedere, il Lorazepam non è un farmaco da prendere alla leggera. Ecco perché hai cercato bene le informazioni prima di iniziare a prenderle ...


Nessun utente ha ancora commentato questo articolo.